Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Orchidaceae Ranunculaceae Euphorbiaceae Chenopodiaceae

Sp Fagopyrum tataricum

Gen. Polygonum

Fam. Polygonaceae

Tav 20 - Piante con fiori poco appariscenti - Foglie a nervature pennate o palmate - Foglie astate

Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
Pianta annua, con foglie cuoriformi, abbraccianti il fusto, picciolate in basso, sessili in alto. Fiori verdastri, di 4 mm, raccolti in grappoli densi; perianzio di cinque elementi verdastri; frutti ad achenio, trigono e non coperto dal calice.

Specie simile è F. esculentum Moench, detto volgarmente grano saraceno, con fiori più grandi a tepali bianchi o rosati. Il nome specifico, dal latino, significa "commestibile". Specie originaria dell'Asia centrale, è stata introdotta in Europa dai Tartari nel Medioevo. Sia in Europa che negli Stati Uniti è coltivala nelle zone meno fertili come pianta da foraggio verde e da granella e viene definita pseudocereale, in quanto non è una graminacea; viene utilizzala per l'ingrasso degli animali. In passato, e talvolta ancora oggi, se ne fa uso nell'alimentazione umana, preparando con la semola polenta, pane e torte. I cibi preparati con grano saraceno sono caratterizzati da un colore grigiastro e da un sapore insolito e rustico; la farina è piuttosto nutriente, in quanto contiene quantità apprezzabili di sostanze azotate, glucidi e grassi. È pianta mellifera apprezzata dalle api; fornisce tuttavia un miele piuttosto aspro. Dal fusto si può estrarre un colorante blu, adatto per tessuti.

Autore : (L.) Gaertn.

Etimologia : Il nome del genere sottolinea l'uso alimentare dei frutti (pyrós= frumento) e la loro forma trigona,

Tipo di vegetazione : Talora coltivata come il grano saraceno, è infestante dei campi.

Nome italiano : Grano saraceno della Siberia

Fioritura da Luglio a Ottobre :

Mesi Mese 07 Mese 08 Mese 09 Mese 10
Privacy