Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Orchidaceae Ranunculaceae Euphorbiaceae Chenopodiaceae

Sp Tragopogon pratensis

Ch. Compositeae - 6

Fam. Compositeae

Tav 8 - Petali uniti - Fiore appariscente - Foglie ovali, elittiche o lanceolate

Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
La pianta è bienne, appena pelosa, con fusto eretto, striato e cavo, ingrossato ai nodi; le foglie sono lineari abbraccianti. I capolini presentano involucri cilindrici di brattee lanceolate; queste, dopo la fioritura, si ripiegano verso il basso; i fiori sono tutti ligulati, gialli. Gli acheni, fusiformi, presentano un pappo con un lungo peduncolo, alla cui sommità vi sono barbe intrecciate, a ombrello.

Le radici e i giovani getti si possono consumare in primavera, prima che siano coriacei; la pianta ha proprietà depurative e diuretiche.

Autore : Linneo

Etimologia : Le lunghe setole del pappo fanno pensare alla barba di un caprone, o becco, dal greco tràgos= caprone epógon=barba.

Tipo di vegetazione : Si incontra nei prati e nei pascoli pingui, negli ambienti freschi fino al piano alpino.

Diffusione geografica : Comune in tutta Europa.

Nome italiano : Barba di becco

Fioritura da Maggio a Settembre :

Mesi Mese 05 Mese 06 Mese 07 Mese 08 Mese 09
Privacy