Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Orchidaceae Ranunculaceae Euphorbiaceae Chenopodiaceae

Sp Cichorium intybus

Ch. Compositeae - 7

Fam. Compositeae

Tav 8 - Petali uniti - Fiore appariscente - Foglie ovali, elittiche o lanceolate

Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
Pianta annua o perenne, un po' ispida, con fusto eretto e zigzagante, alto anche più di 1 m; porta foglie basali partite a segmenti acuti e foglie sul fusto più o meno lanceolate e abbraccianti. I capolini sono portati alla ramificazione del fusto o all'apice e sono formati da fiori ligulati azzurri; gli acheni sono conici, con corona di brevi squame per pappo.

Le piante selvatiche possono essere utilizzate per preparare insalate crude o cotte, saporite ma decisamente amare; come pianta officinale ha proprietà toniche, stomachiche, febbrifughe; è buona mellifera. Come pianta coltivata è stata diffusa perché la radice torrefalla era utilizzata come succedaneo del caffè; esistono varietà a foglie grandi e con nervature carnose che forniscono ottime verdure, come le famose cicorie da cespo a foglie verdi o rosse (radicchio rosso di Verona e Treviso, variegato di Castelfranco), le cicorie da taglio e infine quelle da radice (di Magdeburgo). L'endivia è una specie affine (C. endivia L.) conosciuta solo come pianta coltivata: fornisce grandi rosette a cespo conosciute come scarola, endivia riccia.

Autore : Linneo

Etimologia : Il nome del genere è quello greco della pianta; la specie invece riprende il termine latino, da cui peraltro deriva l'italiano endivia.

Tipo di vegetazione : La specie è comunissima negli ambienti ruderali, negli incolti, nei campi e lungo i sentieri fino oltre i 1000 m.

Diffusione geografica : Presente nella maggior parte d'Europa.

Nome italiano : Cicoria; Radicchio

Fioritura da Luglio a Ottobre :

Mesi Mese 07 Mese 08 Mese 09 Mese 10
Privacy